domenica 6 gennaio 2008

Obama e altro

L'Iowa, si sa, non conta granché. Ma un primo passo è stato compiuto. Credo che nessuno nel gruppo di Barack si faccia illusioni. Obama è un politico pragmatico e accorto, nonostante la giovane età, e sa che la strada è molto lunga, piena di insidie, e che la Storia non gioca certo a suo favore. Ma l'audacia della speranza può molto, per dirla col suo libro. E l'eventuale vittoria di Barack Obama alle primarie democratiche (non oso immaginare di più), sebbene ardua, è la cosa migliore che ciascuno di noi dovrebbe augurarsi per il 2008.
Poi vengo a sapere che Fabio Volo è lo scrittore più letto d'Italia. E che vuole un figlio, pur restando single. Ora, chi mi conosce sa che non sono propriamente un difensore della famiglia-borghese-cattolica. Ma che si possa volere un figlio restando single la trovo una delle affermazioni più schifosamente egoiste e irresponsabili che mi sia capitato di recente di ascoltare. Perlomeno la convivenza, cazzo. E chi ha un figlio sa di cosa sto parlando. Oltretutto mi sono volutamente fatto del male leggendo Un posto nel mondo, edito da Mondadori e acquistato senza farmi vedere in un Autogrill (con che faccia sarei andato dal mio libraio, infatti, a chiedere Fabio Volo?). Ora, il libro in sé io ci ho provato a trovarci dei pregi. Qualche bella frasetta, qua e là, c'é. Di quelle che strizzano l'occhio alle ragazzine. Ma è il libro di uno che è dieci anni che gli hanno detto di rappresentare la nostra generazione (quella nata negli anni settanta) e che non smette un attimo di provarci a farlo. Il fatto è che a me non mi rappresenta per un cazzo. E nemmeno a tutti i trentenni-sulla-via-dei-quaranta che conosco. E' un libro inutile e insipido. E pure è lo scrittore più letto d'Italia. Grazie Mondadori. Grazie Autogrill.

5 commenti:

Riccardo ha detto...

Caro Corra sai che su molte cose la pensiamo diversamente, anche se nelle nostre estremità torviamo dei punti d'incontro (l'anello è sempre un anello) e se posso essere d'accordo per la famiglia-borghese-cattolica, per lo schifo di fare un figlio restando single, e per la pochezza del libro di Volo (che ahimè ho letto pure io) vedi che alla fine è il libro più comprato e letto perchè ci siamo passati pure noi per curiosità. Un libro che leggi seduto sul water e che non ti da niente se non leggerezza. forse l'italia attuale ha bisogno di leggerezza o forse è sempre stata così, se Vasco Rossi vende milioni di dischi e Capossela è un personaggio semisconosciuto, se la gente Compra Fazi Battaglia e non sa chi sia Coroncino bhè forse meglio così... il buono lo prendiamo noi, non trovi?
Un abbraccione

giuliano ha detto...

però alla radio è simpatico, dai...

Anonimo ha detto...

pensa te .. a me alcune volte mi hanno pure scambiato per Fabio Volo, chiesto autografi ... da non credere!!
Su Obama sono con te, è veramente una delle cose migliori da augurarci per il 2008.
Perchè non crederci allora,
e allora domani-oggi andiamo a prenderci il New Hampshire ...

un saluto dal casentino ciao e a presto
Rui

Corrado Dottori ha detto...

Come avevo pronosticato la strada è lunga e difficile...

Anonimo ha detto...

... azz.. difficilissima!!!!
rui