martedì 7 aprile 2009

La Musica Vuota - Stralcio

...In mezzo ad una fitta nebbia padana riconoscevi Maria che ti aspettava alla stazione degli autobus. La sua bellezza ti fece dimenticare in un attimo il grigiore che vi circondava.
Vi baciaste come se niente fosse accaduto nel frattempo. Quella sera faceste il pieno di aperitivi, di locali, di fumo, di baci, di sguardi lascivi e di daiquiri appassionati e di discorsi senza capo né coda. Era solo l’inizio della vostra storia; di una vita a due che si sarebbe consumata negli anni, nella disperata ricerca di una direzione sensata. Una direzione mai trovata.
Il colpo di grazia, ora credi di poterlo affermare con una certa sicurezza, fu il tuo lavoro in banca. Entrasti in banca per un insieme strano e quasi destinale di combinazioni. Accade spesso che le scelte più complesse ed importanti si risolvano in un intreccio insensato di casi e di coincidenze. Ma il tuo problema fu che non riuscisti ad opporti a tale intreccio e Maria, pensi, questo non te lo perdonò mai.
Ora guardi la foto che hai tra le mani e pensi che domani entrerai ancora in quella banca. E vorresti che Maria fosse accanto a te, ad accarezzarti i capelli. Perdonando i tuoi errori...

Qui puoi acquistare La Musica Vuota.

Nessun commento: